15 cose che potresti aver dimenticato (si, parliamo del tuo matrimonio)

Martedì 31 maggio 2016

allestimenti per matrimonio - foto da weddinglove.com

Un dettaglio è una cosa (oppure una circostanza) considerata di piccole dimensioni ma, secondo me, questo non significa che la sua importanza sia altrettanto ridotta. Quante volte ci capita che una persona che a pelle ci risultava simpatica ci facesse cambiare opinione solo per una battuta mal riuscita? Quante volte hai rinunciato a comprare delle scarpe perché il tacco o il cinturino non erano esattamente graziosi come li desideravi? Non ti è mai successo di non voler più tornare in un ristorante perché, anche se hai mangiato bene, il personale non è stato cordiale? I dettagli sono sempre importanti e, per quanto piccoli, spesso possono fare la differenza!

Durante l'organizzazione del tuo matrimonio ci sono veramente tante piccole cose che rischiano di perdersi per strada, alcune ti sembreranno banali ma repetita iuvant...

Richiedere i documenti – Giuro che non voglio insultare la tua intelligenza, ma ricevo mail con richieste di aiuto di tutti i tipi e se non violassi la privacy di qualcuno ti farei leggere quelle di chi mi chiede di potersi sposare in chiesa da lì a 20 giorni. L'ho scritto anche nell'eBook “Mi sposo! E adesso?” - è gratis, scaricalo qui – per sposarsi occorre una documentazione sia civile che religiosa. Per quella civile ti devi muovere nell'arco dei 6 mesi prima delle nozze, per quella religiosa anche prima. Calcola che dovrai recuperare certificati di battesimo e cresima, far esporre le pubblicazioni nelle parrocchie di origine, ritirarle e farle avere al sacerdote che vi sposerà. Niente di impossibile, ma ci vuole tempo: prendilo in considerazione.

Darsi un vero budget – Il budget non è il totale dei soldi che ti serviranno per organizzare il matrimonio che sogni, bensì il totale dei soldi che hai a disposizione per organizzare il matrimonio che hai in mente. Ti auguro di non avere limiti in tal senso e di poterti regalare tutto ciò che più ti piace, ma come non andresti fuori a cena senza sapere quanti soldi hai nel portafoglio, così è meglio farsi due conti prima di iniziare con questa avventura. Impara presto a calcolare i prezzi comprensivi di iva e tutti costi “nascosti”. E' facile conteggiare il totale del catering “per persona”, ma pensa anche a tutti gli extra che ci saranno (openbar, trasporti, orario extra ecc), ti eviterai brutte sorprese!

Fare attenzione all'openbar – Te l'ho già nominato prima: stai attenta all'openabar. Un catering di solito ti propone un numero definito di cocktail ad un prezzo forfait, in modo che tu possa calcolare in anticipo l'extra da aggiungere al totale. Uan volta finito quel numero di cocktail, il catering ti chiederà cosa deve fare: continuare a servire gli alcolici o fermarsi? Finito il numero stabilito di bevande, di solito il costo diventa “a cocktail”, quindi da quel momento non puoi prevedere se i tuoi amici berranno altri 20 mojito oppure 87. Chiarisci bene questa cosa perché quella dell'openbar è una voce che può lievitare a livelli sorprendenti.

Porre limiti agli “aiuti” - Inutile far finta di niente, al mondo esistono genitori e suoceri invadenti. Spero che i tuoi non siano così, ma se ti dovesse capitare che qualcuno di diverso da te e il tuo fidanzato si prenda la briga di prendere decisioni in merito al vostro matrimonio, armati di diplomazia e chiarisci la situazione. Ringrazia per gli aiuti (di solito sono quelli economici che portano i parenti a voler mettere lo zampino qua e là), ma spiega che per voi alcune cose non sono trattabili e che desiderate organizzare una giornata che sia una sorpresa per tutti. Non sono mai conversazioni facili da fare, ma è bene che fin dall'inizio tu ti senta libera di decidere quello che è meglio per voi.

Personalizzare gli inviti e coordinare – L'ho scritto già tante volte, la parte cartacea dell'evento (inviti, libretti, menù, tag ecc) è un dettaglio molto importante del tuo matrimonio. Sono cose che per forza di cose tutti gli invitati vedranno e terranno in mano, non potranno non notare come tutto richiami un tema, un colore o, semplicemente, abbia lo stesso mood. Trasmettono il tuo stile e il tuo buon gusto in modo immediato.

Studiare il budget per il matrimonio - foto da weddinggirl.ca

Segnalare la lista nozze nel modo corretto – Ormai la classica lista nozze è stata sostituita dalla “raccolta fondi” per il viaggio di nozze o per la copertura delle spese future. Assolutamente nulla di male (l'ho fatto anche io!), ma la modernità non deve lasciare che il buon gusto venga dimenticato. Ti prego: non mettere l'iban sulle tue partecipazioni! Indica piuttosto l'indirizzo del vostro sito web, che potrete usare per dare tante altre informazioni.

Mandare i ringraziamenti – L'ho già detto mille volte: appena rientri dal viaggio di nozze invia i ringraziamenti! Inviali fisicamente, con busta e francobollo, i messaggi via Whatsapp o via mail non valgono. Ti avevo già scritto tutto qui.

Pagare la SIAE – Se hai una dj o una band che suonerà per voi durante il ricevimento, ci sono dei documenti da fare e una tassa da pagare. Ora puoi farlo comodamente online, senza per forza doverti recare nell'ufficio di zona (zona della location). Sarai tentata di non farlo, ma in caso di controlli la multa sarà molto più salata dei 300 euro richiesti dalla Siae (multa a carico degli sposi, non della location, né del catering, né del wedding planner).

Scegliere il vestito prima della location – La tentazioni di fiondarsi in atelier un secondo dopo aver ricevuto l'anello è forte! Ma aspetta di sapere dove ti sposerai, per essere sicura di avere un abito totalmente in linea con il mood del ricevimento. Un vestito da principessa Sissi quando la tua location è un casale in mezzo alle vigne non è la cosa migliore :-)

Non abbronzarsi troppo – Un bel colorito ti renderà ancora più bella, ma è meglio se non esageri con il sole! Il bianco poi fa risaltare ancora di più l'abbronzatura e apparire troppo scura non ti renderà giustizia.

ringraziare dopo il matrimonio è importante!

Le prove di bellezza – Non dimenticarti di organizzare per tempo le prove del trucco e dell'acconciatura. Falle quando sai di avere il tempo di tenere tutto così com'è per almeno un paio d'ore, in modo da abituarti a vederti truccata diversamente dal solito e per testare che l'acconciatura regga a dovere. Prenota i professionisti con discreto anticipo, specialmente se ti sposi in date molto richieste.

Il DIY è una cosa seria – Ci avevo scritto un post poco tempo fa: se non hai il tempo per occuparti delle decorazioni lascia stare, rischi di stare alzata la notte e questo è decisamente controproducente!

Il tocco floreale – Oltre al centrotavola, ci sono altri angoli della location (e della chiesa) che potrebbero essere esaltati dal giusto allestimento floreale. Come ho scritto qui, c'è differenza tra un bel centrotavola e un bell'allestimento, scegli con cura chi si occuperà di questo compito!

Mangia! - Questo consiglio vale per i mesi precedenti al matrimonio (avevo inserito la dieta tra le cose peggiori che puoi fare prima delle nozze), ma soprattutto per il giorno stesso dell'evento! I camerieri serviranno prima di tutti te e il neo-marito, quindi prenditi il tempo di gustarti il tuo menù. E' un giorno impegnativo quello del matrimonio e ti richiederà molte energie!

Nutrire i fornitori – Io un panino me lo porto sempre perché spesso non ho il tempo materiale di mangiare altro, ma ricordati di organizzare un tavolo per nutrire il tuo staff (dj, fiorista, fotografo, autista del bus). Devono stare in piedi e sempre all'erta per tante ore, fai in modo che abbiano forze da spendere per dare il meglio di sé. Non ti costeranno quanto un invitato, piuttosto quanto un menù bimbi al massimo, e vedrai che il “tavolo staff” sarà in una stanza diversa da quella in cui sarete voi e i vostri ospiti.

open bar, un costo da tenere sotto controll

Ecco giunta al termine questa carrellata di piccole grandi cose da tenere sotto controllo! Dimmi la verità, quali di queste ti stavi per dimenticare? Raccontamelo nei commenti qui sotto, sono curiosa!

 

Non perderti gli aggiornamenti!

Iscriviti subito alla newsletter!

Aspetta! C'è dell'altro!

Hai trovato interessante questo articolo? Lasciami un commento!

Grazie per i vostri commenti:

Valeria - La petite Coco

Ciao Simona, grazie per il tuo contributo! Vedo che hai le idee belle chiare e la situazione sotto controllo nonostante il poco tempo a disposizione, brava! Per quello che mi dici dei fornitori, io da addetta ai lavori ti dico che preferisco cenare in una stanza diversa. Io, fotografi, musicisti ecc. abbiamo poco tempo per cenare e anche quando lo facciamo ci alziamo e ci muoviamo spesso, non è carino che gli ospiti ci vedano fare la spola. Poi ti ripeto, i fornitori non hanno modo di godersi un intero banchetto di nozze e non si offendono se fai organizzare per loro una pausa veloce!


Simona

Ciao! leggo con interesse e curiosità gli articoli del tuo blog e ho letto attentamente l'e-book che ho subito scaricatotanto che il mio compagno è rimasto stupito che l'avessi fatto in un attimo!..premetto che il mio è un matrimonio davvero last-minute..il matrimonio è fissato per ottobre..per i documenti ci stiamo muovendo solo ora e anche se avevo ben chiaro cosa fare sono sorti i primi problemi riguardo i documenti in quanto ci sono diversi comuni da contattare(io per esempio sono nata a Napoli e sono residente a Palermo ma vivo col mio compagno a Salerno dove lui ha la residenza) è un caos ma ne usciremo! location scelta, ora sto cercando il vestito che si intona con essa e ho paura di sbagliare..e' un posto immerso nel verde dallo stile moderno e minimal e l'idea di abito che avevo in mente male si adatta a questo ambiente (mi sarebbe piaciuto un vestito anni 30 non bianco, ma trattandosi di un pranzo e di "campagna" scarterò l'idea)..il problema dei parenti invadenti lo conosco benissimo..la mia cara suocera cerca di imporre invitati (che io non conosco affatto) e scelte su vestito e location (avrei dovuto scegliere una location che a me non piaceva per niente,solo perché si risparmiava e il Catering offriva cibo in quantità industriale tipo scampagnata di pasquetta,solo perché ha deciso lei di collaborare-ma io ho un'idea diversa rispetto a quale budget utilizzare,la festa è mia e del mio compagno e ce ne occupiamo noi-scusa lo sfogolista degli invitati fatta manca solo la stampa delle partecipazioni che ho cercato di far preparare nei colori scelti per la sala(non avendo scelto un tema)..dato che avremmo deciso di non fare lista nozze,ma di utilizzare i regali per il viaggio di nozze seguirò il tuo consiglio sull'indicare l'indirizzo mail,penso sia una scelta di buon gusto.per fortuna trucco e parrucco no problem c'è mia cognata che si occuperà di me..i fornitori sono il cruccio del mio futuro marito,vorrebbe che tutti si sedessero a tavola con noi..anche a me piacerebbe,ma non funziona così e poi penso che solo se li conosciamo faranno parte degli invitati,o no? Grazie dei preziosissimi consigli e degli spunti su cui posso riflettere!Alla prossima,ciao


Images Credits: Pinterest

Sono Valeria Ferrari, wedding planner, e sono qui per organizzare il vostro grande giorno. Leggi di più...

I MIEI POST PIÙ LETTI
Vai alla raccolta

IN REGALO PER VOI
Il mio eBook gratuito
Mi sposo, e adesso?
IL MIO CORSO IN AULA
Wedpreneur Weekend

per i professionisti
del mondo wedding

BRIDAL STARTER KIT
TROVA NEL BLOG