Come l'effetto Diderot può mettere a rischio il tuo matrimonio

Martedì 21 agosto 2018

effetto diderot applicato al matrimonio

Cosa c'entra un filosofo francese con l'organizzazione del tuo matrimonio? C'entra perché ti può spiegare come mai, certe volte, ci si lascia prendere la mano e ci si ritrova all'interno di un vortice fatto di spese e aspettative più alte del previsto.

Il signor Denis Diderot, un bel giorno ricevette un regalo. Si trattava di una vestaglia, molto bella e molto elegante. Diderot era felice di avere questa nuova vestaglia, ma ad un tratto si sentì vittima di una sensazione sgradevole. Cosa non andava? C'era qualcosa di sbagliato, lo sentiva, ma cosa?

Si interrogò a lungo e ad un tratto capì: era la vestaglia. Era così bella e talmente chic che tutto il resto, gli abiti, gli oggetti che adornavano la sua, gli stessi mobili, al suo cospetto apparivano improvvisamente poca cosa, vecchi e trasandati. Che fare quindi? Separarsi dalla nuova vestaglia non era un'opzione, così decise di...cambiare tutto il resto!

Nuovi abiti, una nuova poltrona, una nuova scrivania e nuovi mobili si fecero largo nella sua dimora, in modo che tutto fosse allo stesso livello di quella bellissima vestaglia. Il risultato fu un upgrade dell'ambiente circostante, unito ad un deciso ribasso della disponibilità economica del caro Diderot.

Lui non poteva sapere di essere caduto vittima dell'effetto Diderot, perché il sociologo Grant McCracken lo teorizzò solo negli anni '80 (scusa ma la sociologia dei consumi era la mia materia preferita all'università!). La faccio breve: questa teoria si basa su due puntiIl primo: le persone acquistano beni e oggetti che siano in armonia tra loro. Stessa fascia di prezzo ad esempio, si comprano cose nuove basando la propria decisione sulle cose che già possediamo, in modo che ci sia coerenza tra loro. Il secondo punto invece ci dice che se il primo punto viene violato e quindi si effettua un acquisto di livello più alto rispetto ai precedenti, si entra in un circolo vizioso di consumo e di acquisti potenzialmente forsennati. 

Come applichiamo tutto questo al matrimonio?

come gestire budget matrimonio

Quando si inizia ad organizzare un evento, si decide a quanto può ammontare il budget totale, qual è il numero massimo di persone che possiamo invitare, si parte con un'idea più o meno chiara della festa che vorremmo vivere. Supponiamo che l'idea di partenza sia una festa semplice per pochi intimi in campagna, ma che poi tu ti imbatta per caso in una location pazzescamente bella e decida che proprio non ci vuoi rinunciare.

A quel punto, può accadere che la festa che ti eri immaginata non sia più adatta all'ambiente che la dovrebbe ospitare. Supponiamo che la location sia molto grande e che quindi, per non creare dispersione, tu decida di aumentare il numero di invitati. Tutti gli ospiti non entrerebbero nella chiesetta a cui avevi pensato, quindi dovresti iniziare a cercare una chiesa più grande.

Supponiamo che la location in questione sia anche molto sontuosa, mentre il vestito a cui stavi pensando è di un stile sbarazzino e potrebbe sembrarti non più adatto, preferendo optare per un abito più principesco. Reazioni normali e istintive, che potrebbero però portarti a sforare il tuo budget molto velocemente. Il tipico caso dell'effetto Diderot! Come uscirne? Anzi, come non entrare in questo circolo di acquisti pericolosi?

Innanzi tutto devi scaricare “Mi sposo! E adesso?” il mio mini-corso gratuito che ti guiderà passo passo fino all'altare. E poi datti delle priorità e attieniti a quelle.

Decidi un massimo di due-tre cose per le quali tu e il tuo compagno sareste disposti a fare follie e attieniti a questa lista, tenendo però presente che aumentando il budget per una voce di una spesa, inevitabilmente deve scendere quello per un altra. Tutto chiaro? Quando ti sembra che la situazione ti stia sfuggendo di mano, ricordati di Diderot e delle sua vestaglia, eviterai brutte sorprese!

Non perderti gli aggiornamenti!

Iscriviti subito alla newsletter!

Aspetta! C'è dell'altro!

Hai trovato interessante questo articolo? Lasciami un commento!

Images Credits: Unslplash

Sono Valeria Ferrari, wedding planner, e sono qui per organizzare il vostro grande giorno. Leggi di più...

I MIEI POST PIÙ LETTI
Vai alla raccolta

IN REGALO PER VOI
Il mio eBook gratuito
Mi sposo, e adesso?
IL MIO CORSO IN AULA
Wedpreneur Weekend

per i professionisti
del mondo wedding

BRIDAL STARTER KIT
TROVA NEL BLOG