Sposarsi in un castello sul Garda: il matrimonio di Vale e Phil

Martedì 12 luglio 2016

C'era una volta una bambina che, insieme alla sua famiglia, trascorreva le vacanze estive sempre sul lago di Garda. Partivano dalla loro Puglia per raggiungere il Benaco e trascorrere giorni spensierati tra spiagge, parchi di divertimento, gite e i mercati settimanali tanto cari alla mamma. La stessa cosa faceva un bimbo biondo biondo, dovendo però partire non dalla Puglia ma da una città chiamata Londra. Si lasciava alle spalle i taxi e la metropolitana e si divertiva in campeggio insieme ai genitori e alle sorelle.

Queste abitudini sono durante per anni ed anni, tanto che i due, più o meno attorno ai 12 anni, hanno trascorso la stessa settimana di vacanza nello stesso campeggio. L'avrebbero però scoperto solo molti anni più tardi, quando è stata quella bambina, ormai cresciuta e pronta a conquistare il mondo, a raggiungere la città in cui viveva quel bimbo biondo biondo, anche lui ormai diventato adulto.

Se il destino aveva deciso che far incontrare quelle due anime ai tempi delle medie era forse prematuro, non si è dimenticato di farli finalmente conoscere e Valeria, questo il nome della bambina, oltre al mondo avrebbe conquistato il cuore di Phil, impegnato come lei nello stesso dottorato di ricerca ed incredulo di fronte a quella italica bellezza che aveva iniziato a condividere il laboratorio insieme a lui e ai suoi colleghi.

Questa è la storia di Valeria e Phil, i miei due sposi che sono diventati marito e moglie lo scorso aprile e con i quali è stato letteralmente amore a prima vista! Un affetto cresciuto durante i 18 mesi in cui abbiamo organizzato i loro matrimonio, che dura tutt'ora e che, mi auguro, continuerà nel tempo.

Nella prima mail che mi ha inviato, Valeria mi ha raccontato del legame che entrambe le famiglie avevano con il lago di Garda e di come fosse importante per loro riuscire a sposarsi qui, potevo aiutarli? Certo che si! La ricerca della location si è conclusa presto, cadendo sulla Rocca di Lonato, una delle location che ti avevo già fatto conoscere durante la prima edizione di Write my wedding.

Un castello per una principessa e il suo principe e, a pochi passi, una Basilica splendida per scambiarsi gli anelli e accogliere i 130 invitati che avrebbero raggiunto gli sposi letteralmente da tutto il mondo. E' stato davvero un matrimonio multietnico e multilingue, ringrazio ancora Don Damiano per aver celebrato la messa in due lingue diverse e averci aiutato in tutti modi.

Valeria e Phil volevano un matrimonio elegante, formale, romantico, in cui le tradizioni britanniche fossero rispettate e mescolate con quelle italiane. Per me è stata la prima volta in cui ho avuto a che fare con vere damigelle, i best man, gli ushers, un corteo di arrivo e d'entrata studiatissimo. E' stato bello vedere l'eleganza di questi costumi a “casa mia”, così come mi è piaciuto vedere gli ospiti inglesi innamorarsi dell'Italia, rimanere incantati di fronte all'imponente incanto della Basilica di Lonato e senza parole per descrivere la magia resa possibile dal suo coro, più di 30 persone con delle voci magnifiche che hanno fatto venire la pelle d'oca a tutti!

Un momento assolutamente pazzesco è stata l'entrata di Valeria in chiesa, sulle note di “Dolce sentire” cantata da un angelo, mentre Phil passava dal sorriso alla commozione vedendola avvicinarsi a lui. Dopo la messa l'italianissimo lancio del riso (non può mancare!) e poi tutti a piedi verso il castello. Ecco, la parola che era sulla bocca di tutti mentre entravano era “Amazing!”, che si trasformava in un “Wooooow!” non appena si accorgevano della vista sul lago di Garda che si può godere da lassù.

Per il “tema” del matrimonio, Vale e Phil hanno voluto i libri, anche perché “La divina Commedia” è stata l'oggetto di conversazione della loro prima uscita e la volevano assolutamente come nome per il tavolo degli sposi. Da qui il motivo del tableau “letterario” e dei libri come centrotavola. Dopo l'aperitivo in giardino, tutti seduti ai tavoli, ma prima di iniziare la cena...il rito degli speech! Hanno preso la parola gli zii di Valeria, mentre in fondo alla sala scorreva la traduzione per chi l'italiano proprio non poteva capirlo.

Lo stesso è accaduto prima del taglio della torta, quando è toccato ai testimoni dello sposo fare i propri discorsi. Ho scoperto che lo scopo dei discorsi dei best man è demolire pubblicamente lo sposo, con racconti del suo passato e imbarazzanti aneddoti. Povero Phil! Il suo di discorso è stato il mio preferito, così pieno di amore per la sua neo moglie.

Ma veniamo al taglio della torta. Quando mi hanno detto di volere una cheese cake ho risposto “Si certo, che problema c'è?”. Ma loro non volevano una torta dolce, ne volevano una fatta interamente di formaggi! Se guardi bene le immagini vedrai che la wedding cake è composta da varie forme di formaggi, recuperate dalla sottoscritta direttamente da un casaro veronese...una delizia!

Il lancio del bouquet, i brindisi e poi via con le danze scatenate. Hanno ballato tutti, ma proprio tutti, anche la nonna della sposa! Bellissimo momento quando Valeria e le sue amiche hanno danzato la pizzica, in onore delle origini pugliesi. E così, danzando, si è concluso il giorno speciale di Valeria e Philip.

So che è stato tutto come desideravano e io ne sono davvero felice, perché questi sono due ragazzi splendidi che si meritavano un matrimonio come l'hanno sempre sognato! E' stato bello conoscerli, lavorare con loro ed essere testimone di un momento così importante, vedere la felicità sui loro volti e su quelli dei loro cari. Ma del resto questo è il motivo per cui amo tanto il mio lavoro!

E tu che mi dici? Ti piacerebbe un castello come quello di Vale e Phil per il tuo grande giorno? Raccontami tutto nei commenti qui sotto!

 

Planning and design: io me!

Photography: Movida Wedding

Flower Designer: Nibel Atelier

Make up and hair style: Ariana Ferreira Ramos

Catering: Armony

Venue: Rocca di Lonato

DJ: Matteo Negri

Non perderti gli aggiornamenti!

Iscriviti subito alla newsletter!

Aspetta! C'è dell'altro!

Hai trovato interessante questo articolo? Lasciami un commento!

Images Credits: Marilena Mura - Movida

Sono Valeria Ferrari, wedding planner, e sono qui per organizzare il vostro grande giorno. Leggi di più...

I MIEI POST PIÙ LETTI
Vai alla raccolta

IN REGALO PER VOI
Il mio eBook gratuito
Mi sposo, e adesso?
IL MIO CORSO IN AULA
Wedpreneur Weekend

per i professionisti
del mondo wedding

BRIDAL STARTER KIT
TROVA NEL BLOG